Sito web ideato e realizzato da Luigi Alessandro Mantia in collaborazione con il Ceto Fornai
Copyright © 2009 www.lacoronazionedispine.it Tutti i diritti riservati.
Come già spiegato il sacro gruppo "La Coronazione di Spine", dal 2000, oltre che dalle marce della banda musicale, viene anche "annacato" in processione al ritmo dei canti di un coro accompagnato da chitarra, fisarmonica e tamburo.
Questa in realtà per i Misteri di Trapani non rappresenta una novità, in quanto ai primordi della processione i gruppi venivano accompagnati proprio da dei cori che intonavano canti religiosi.
Questa usanza si è pian piano persa nel tempo, e al posto dei cori sono subentrate le bande musicali.
Il Ceto Fornai ha deciso di riprendere questa antica tradizione avvalendosi per fare ciò, di un gruppo di voci bianche formato da piccoli alunni di scuola elementare e media ai quali si aggiungono le voci dell' Associazione Coro "Trapani Mia".
I testi sono stati perlopiù scritti dall' ex Vescovo di Trapani Mons. Francesco Miccichè, ed arrangiati dai musicisti del coro, in particolar modo dal fisarmonicista nonchè console Benvenuto Lantillo.
Vi sono anche due canti molto antichi ritrovati dopo accurate ricerche, uno di questi è "Misteri Dulurusi", meglio conosciuto dai trapanesi come "Popolo", che è stato scritto da Padre Vivona nel 1700.
Qui di seguito si possono ascoltare alcuni brani tratti dal cd"CURUNATU DI SPINE (Senza mai levar mano)", realizzato dal Coro "Trapani Mia".
Curunatu di spini
Testo: Mons. Francesco Miccichè (Vescovo di Trapani)
Arr. Musicali: B. Lantillo - V. Macrì - N. Ingrassia
Matri dulurusa
Testo: Mons. Francesco Miccichè (Vescovo di Trapani)
Arr. Musicali: B. Lantillo - V. Macrì - N. Ingrassia
U Signuri ca cruci 'ncoddu
Testo: Mons. Francesco Miccichè (Vescovo di Trapani)
Arr. Musicali: B. Lantillo - V. Macrì - N. Ingrassia
Misteri dulurusi du rusariu (Popolo)
Testo: Padre Vivona (1700)
Arr. Musicali: B. Lantillo - V. Macrì - N. Ingrassia