Argenti
Sito web ideato e realizzato da Luigi Alessandro Mantia in collaborazione con il Ceto Fornai
Copyright © 2009 www.lacoronazionedispine.it Tutti i diritti riservati.
cuore
catena
pennacchi
else_guaine
diadema_piume
bandoliera
ramo
pomolo
attrezzo
croce
croce
Corona di Spine

Realizzata dall' argentiere Michele Tombarello nella seconda metà del XVIII secolo.
E' composta da sei fili d' argento intrecciati, dai quali fuoriescono delle spine acuminate.
E' l' argento principale del gruppo.
Aureola

Argento  più recente del gruppo, è stata realizzata nel 2014 dallo staff della ditta "Amato" di Palermo e grazie al prezioso contributo della Banca Mediolanum sez. di Trapani, su commissione di tutto il direttivo del Ceto, che per la prima volta, dopo quattro secoli, ha deciso di inserire un aureola sul capo del Cristo.
L' argento è composto da un cerchio centrale, magistralmente cesellato, dal quale spiccano verso l' esterno delle lamine in forma altrenata.
La riuscita di questo ornamento rappresenta motivo di grande orgoglio per tutta la maestranza.
Cuore del Cristo

Realizzata nel 1994.
E' stata donata al mistere dalla famiglia Bonanno.
E' posto sul petto di Gesù.
Catena

Realizzata da artista sconosciuto tra il XVIII ed il XIX secolo.
La catena lega le mani del Cristo e da un capo è tenuta dal giudeo.
Pennacchi

Realizzati da Platimino Fiorenza nel 1987 su commissione del Capoconsole Giuseppe Lantillo.
Sono composti da piume fatte con lamine d' argento.
Hanno sostituito i vecchi pennacchi colorati rossi e blu che adesso vengono messi sui soldati durante l' anno quando il gruppo si trova
all' interno della chiesa del Purgatorio.
Else e guaine

Le tre else, realizzate da autore sconosciuto, tra il XVIII ed il XIX secolo, rappresentano una testa d' aquila ed inizialmente erano destinate alle sciabole dei soldati.
Nel 1985 l' argentire Platimino Fiorenza, su commissione del Capoconsole Giuseppe Lantillo, ha realizzato le tre guaine.
Piume del Giudeo e diadema

Realizzati nel 1994 su commissione del Capoconsole Giuseppe Lantillo.
Sono posti sul capo del giudeo.
Bandoliera

Realizzata  da Platimino Fiorenza nel 1985 su commissione del Capoconsole Giuseppe Lantillo, viene indossata dal soldato che incorona Gesù.
Ramo

Realizzato da Pliatimino Fiorenza nel 1985 su commissione del Capoconsole Giuseppe Lantillo, viene porto a Gesù dal giudeo in segno di scherno.
Pomolo

Realizzato da artista sconosciuto intorno al XIX secolo, appartiene al bastone del soldato che si rivolge a Gesù.
E' stato realizzato in lamina d' argento e decorato nel bordo superiore con un motivo fitomorfo stilizzato.
Attrezzo

Realizzato probabilmente intorno al XIX secolo da artista sconosciuto, questo attrezzo è tenuto in mano dal soldato che se ne serve per fissare la corona sulla testa di Gesù.
E' formato da un manico e da una cannula distorta.
Croce

Realizzata dal maestro argentiere Platimino Fiorenza
la croce, aggiunta di recente al già nutrito gruppo di argenti, non viene sistemata sulle statue come gli altri, ma viene bensì portata in processione da una volontaria posizionata proprio davanti al mistere.
Questa meravigliosa opera, è stata donata al Ceto Fornai dalla famiglia Cuddemi in memoria del familiare defunto molto legato al gruppo, Francesco Paolo Salone.